Lettera aperta ad un Super Papà

17391954_1059159074228187_1767101040_n

Lettera aperta ad un Super Papà

Avrei voluto scrivere questa lettera il giorno in cui ci siamo separati legalmente ma il dolore e la sofferenza di quei giorni non avrebbero dato il giusto peso a queste parole.

Così oggi, nel giorno in cui tutti fanno gli auguri ai loro super papà, ho deciso di scriverti.

Ci siamo conosciuti sui banchi di scuola a diciotto anni,

17391954_1059159074228187_1767101040_n

insieme abbiamo affrontato momenti felici e tristi, tanti, tantissimi. Eri con me quando mi madre ha avuto il cancro, sei stato tu a rasarle i capelli prima che li perdesse completamente. Eri con me quando il mio papà trascorse sei lunghissimi mesi in carcere per quell’assurda ingiustizia, sei stato tu ad aiutarmi economicamente quando non sapevamo più come fare.

Eri con me, ed eravamo poco più che ventenni, quando ho scoperto di avere questa brutta malattia. Ricordo ancora il momento in cui mi hai abbracciato forte e mi hai detto: non preoccuparti, io per te ci sarò sempre.

Eri con me quando, nonostante la sclerosi multipla, abbiamo deciso di sposarci e diventare genitori.

17407723_1059157167561711_1923457326_o

Sei sempre stato presente e serio oltre che bellissimo ed hai sempre rispettato tutte le promesse che mi hai fatto, in realtà continui a mantenerle e continui ad esserci sempre anche adesso che non siamo più marito e moglie.

Per tantissimi anni abbiamo percorso un cammino duro ma bellissimo tenendoci per mano… poi qualcosa si è rotto.

La mia malattia si faceva sempre più pesante e  gestire “in modo perfetto” due bambini,  la casa ed il lavoro era quasi impossibile.

Dopo aver perso il lavoro e la mia indipendenza economica tutti i piccoli problemi sono diventati ostacoli insuperabili. Quando tre anni e mezzo fa mi dicesti che eri profondamente infelice accanto a me ho accusato un senso di vuoto talmente grande che ho creduto quasi di morire, credimi.

Ma si sa, quando tocchi il fondo hai due possibilità: decidere di affondare oppure darti una forte spinta per risalire a galla.

Sono una persona apparentemente debole ma ho trovato la forza dentro me per risollevarmi.

Ho scelto di ricominciare anche se avevo perso tutto, sono ripartita da me stessa, dai miei sogni e dalle coccole.

Tu dici sempre che “le coccole “ ci hanno dato il colpo di grazia. Io non credo.

Credo invece che se ami qualcuno ami anche i suoi difetti, i suoi “acciacchi” e soprattutto … i Suoi Sogni.

Credo che se ami qualcuno decidi di combattere al suo fianco, nonostante tutto.

In realtà credo di essere troppo imperfetta per qualsiasi uomo, sono sempre troppo o troppo poco.

I miei Sogni sono troppo grandi e quasi irraggiungibili ed è talmente tanto difficile starmi accanto che

ho deciso di bastarmi

E’ stato difficile scegliere di affrontare questo cammino da sola ma sono pronta. Ed anche se sembra strano so che tu per me ci sarai sempre.

Perché smettere di essere marito e moglie non significa smettere di volersi bene, soprattutto quando si ha la fortuna di essere genitori di due bambini meravigliosi come i nostri.

17372921_1059159087561519_100372062_o

 

Perché smettere di essere coppia non significa smettere di essere famiglia, non significa smettere di trascorrere dei bei momenti  e soprattutto, non significa smettere di sorridere insieme.

17392687_1059157837561644_473848937_n

Perché smettere di condividere una casa non significa smettere di essere dei genitori presenti.

17430691_1059157470895014_650913441_o

E tu non hai smesso di esserlo e sono sicura che non smetterai mai di esserlo.

Se un giorno la malattia mi impedirà di correre assieme ai nostri figli sarai tu a farlo anche per me. Se un giorno le forze mi mancheranno impedendomi di dare ai nostri figli ciò di cui hanno bisogno, so che ci sarai tu a farlo anche per me.

17409564_1059159107561517_2012671940_n

 

Ed è proprio per questo che oggi voglio dirti

GRAZIE

Grazie per tutto ciò che fai e per tutto ciò che hai imparato ad accettare. Grazie per la cura che dedichi ai nostri figli, grazie per aver messo da parte i pregiudizi e le apparenze, grazie per i sacrifici che compi quotidianamente. Ed infine Grazie perché, nonostante tutto, sei il padre migliore che la vita potesse donare ai nostri figli.

17408168_1059160207561407_576460476_o

Con immenso affetto e stima infinita.

Menia

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Share on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone